Archivio di ottobre 2016

Dalida – Mourir sur scène

Continuo a parlarvi delle canzoni che ho maggiormente amato nel corso degli anni, tra cui anche questo brano di Dalida, per vari motivi che mi preparo ad enunciare. Uno di essi è che sono stato educato ad aver paura […]

Insegnamenti

Ascoltando i racconti di z. G. ho imparato questo: nella vita bisogna andare avanti finché ce la si fa, senza risparmiarsi. Bisogna farlo con la coscienza limpida, e al contempo senza covare rancori nei confronti di nessuno, e senza […]

Qualche incontro d’antan

Il sonno è venuto meno, così ho iniziato a dare uno sguardo ai miei contatti Facebook e Skype per ricordare qualche bel momento condiviso. È da tanto, infatti, che non scrivo a proposito delle mie esperienze, e mi è […]

Lettera a mia madre

L’altro giorno ti ho sentita borbottare: «Me l’aveva detto quel signore, io andrò direttamente in paradiso». Così, in modo un po’ indisponente, ho insistito. Volevo sapere chi ti conoscesse così bene da racchiudere la verità in poche righe. Ma […]

Britney Spears – Work bitch

Un tweet mi ha fatto venire in mente questa canzone. Ho immaginato come avrei reagito se qualcuno mi avesse dato questo consiglio. Be’, avrei risposto che no, io non devo lavorare. Al limite, ho da dedicarmi ai miei studi […]

Non attaccamento

Praticare il non attaccamento, ossia non dipendere da nessuna cosa che l’esistenza mette a disposizione, è a mio giudizio un giusto modo di vivere. Ogni persona dovrebbe perseguire questo valore. Nello stesso modo, ciascuno dovrebbe avere la più completa […]

Being homosexual, story of my life

Questo scritto è del 2003, tratto dal mio vecchio blog. L’ho corretto alla bell’e meglio, ma le mie abilità linguistiche non sono al massimo in questi giorni, e poi è notte e non dormo da tanto. Nel testo ci […]

A mio padre

Vergai queste righe nel 2008, pochi giorni dopo i funerali di mio padre. Ricordi le storie che inventavi, con la strega Sifì e l’abero iper-tecnologico, il quale, nel cavo del tronco, nascondeva una pulsantiera in grado di comandare tutta […]

Lettera

Non so quando e se ti rivedrò. So che mi sei caro, a prescindere. Non importa sapere perché lo sei: i sentimenti (e questo vale per chiunque ne sia stato oggetto) non sono banconote; restan sempre tali, nonostante tutto. […]

Zecchino D’Oro – Per un ditino nel telefono

Questa canzone del 1967, appena ascoltata, mi fa venire alla mente quello che successe nel 2013: in preda al panico dettato certamente e sicuramente dalla schizofrenia, cominciai a far telefonate, annunciando di volermi uccidere. Ne seguì la polizia, il […]