Articolo 31 – 2030

Da adolescente ascoltavo frequentemente gli Articolo 31.
E quando partiva il brano 2030 l’inquietudine mi pervadeva: anche se vivevo in un mondo ovattato, quella canzone riusciva a tirarmene provvisoriamente fuori.
Era come se acquistassi per un momento gli occhi di chi vede e conosce. Ed un brivido mi attraversava nell’immaginare lo scenario descritto: quello di un mondo che avesse irreparabilmente rovinato sé stesso.
Questo perché le parole a volte parlano davvero. E riescono, quando sanno farsi portatrici di un messaggio, a comunicarlo anche a chi è troppo ingenuo per afferrarlo a pieno.
Basta avere la sensibilità per ascoltarle col cuore.



Questo è un post di admin scritto in data 25 novembre 2016 alle ore 18:47 e appartiene alla categoria Chiave di violino. Puoi seguire i commenti a quest'articolo attraverso un feed apposito. Sei invitato a lasciare un commento. Non è consentito il ping.

Scrivi un commento

Protected by WP Anti Spam