Ascoltando il piccolo principe Grég

Di nuovo, sto vivendo uno di quei periodi in cui non riesco a smettere di ascoltare Grégory Lemarchal.
Il giorno in cui riuscirò a sentirlo cantare per più di mezz’ora senza versare una lacrima vi prego di uccidermi, perché non sarò più io.
La sua voce e il suo sguardo mi perforano completamente anima, cuore e cervello.

E dunque, anche se ho parlato spesso di lui, torno a farlo, questa volta pubblicando alcuni video delle sue esibizioni in diretta alla Star Ac.

Ne ho scelte tre perché trovo siano particolarmente intense.
La rivière de notre enfance, soprattutto, è davvero da brividi, particolarmente la frase: “Ce n’est pas sa mort qui me fait d’ la peine. C’est de n’ plus voir mon père qui danse“.

 



Questo è un post di admin scritto in data 6 marzo 2012 alle ore 11:33 e appartiene alla categoria Chiave di violino. Puoi seguire i commenti a quest'articolo attraverso un feed apposito. Sei invitato a lasciare un commento. Non è consentito il ping.

Scrivi un commento

Protected by WP Anti Spam