In tema di sex toy

Non ho mai posseduto nessun sex toy.
Chiaramente non mi scandalizzano. Però, cionondimeno, penso che la maggior parte degli articoli oggi in commercio procuri poco piacere e costi uno sproposito.

Tuttavia, in generale, la tecnologia mi interessa molto.
Per questo motivo ogni tanto mi capita di dare uno sguardo alle sue possibili applicazioni pratiche in questo settore.

Ecco, purtroppo ritengo siano molti i progressi necessari: per esempio sono a conoscenza dell’esistenza di strumenti elettrici come l’AutoBlow o l’Ohmibod.

Il primo è uno spompinatore automatico: solo che, come si può vedere dai video dimostrativi, penso sia estremamente poco pratico usare le mani per tenere questo coso al suo posto.
Cioè, non potevano creare una specie di supporto per cui uno poteva semplicemente rilassarsi?
Altrimenti tanto valeva segarsi, no?

L’Ohmibod invece si collega all’iPhone o similari: l’apparecchio regola l’intensità della vibrazione a seconda della musica in riproduzione.
Solo che, boh, mi sembra una cosa troppo rudimentale.
Però magari riuscirebbe ad avvicinarmi all’hard-rock, chi può dirlo? :D

Piuttosto, aspetto con ansia che la robotica si evolva ad un punto tale da creare qualcosa di davvero interessante.
Insomma, penso che un bambolo gonfiabile sia un accessorio tremendamente inefficace, soprattutto perché sostanzialmente si tratta di un po’ di plastica inerte ed inanimata.

Tuttavia, un bel robottino regala-piacere, dotato di un minimo di intelligenza artificiale, mi vedrebbe senz’altro tra gli acquirenti.
Dopotutto non dovrebb’essere molto difficile da realizzare, non trovate?



Questo è un post di admin scritto in data 6 dicembre 2011 alle ore 13:16 e appartiene alla categoria Teaser. Puoi seguire i commenti a quest'articolo attraverso un feed apposito. Sei invitato a lasciare un commento. Non è consentito il ping.

Scrivi un commento

Protected by WP Anti Spam