La storia di Matteo

Matteo ora è un ventenne, ma mi contattò due anni fa.
Disse che cercava un fidanzato per un rapporto di amore puro, senza che vi fosse assolutamente nulla di fisico o di sessuale.
Gli chiesi perché e mi rispose: la mia religione me lo proibisce, sono un testimone di Geova credente e praticante.
Confesso che il mio primo istinto fu quello di mandarlo a quel paese, ma poi me ne vergognai profondamente. Mi dissi: ma davvero sono ridotto a questo, che conosco un ragazzo solo perché spero di farci qualcosa?
Così iniziai a chattare con lui su base costante. Mi mostrò la foto: sembrava bruttissimo.
Ad ogni modo intraprendemmo mille discussioni sulla sua religione e sulla sessualità. Non mi interessava davvero ottenere nulla, se non il piacere di conoscersi meglio.
Finché, un giorno, mi chiese di insegnargli a baciare.
Lo incontrai una mattina: uno dei cuccioli d’uomo più belli che si possano immaginare.
Spalle larghissime, sorriso timido, occhi grigi come un gatto, capelli biondi appena rossastri, visino dolce dolce, un po’ sbarazzino. L’immagine vista al computer era stata così ingannevole.

Dopo quel giorno restammo amici. Poi lui si allontanò per un certo periodo da me perché aveva perso la testa per un ragazzo più grande che aveva detto di amarlo.
Quelle parole, invece, non erano mai uscite dalla mia bocca – sarebbero state una bugia – ma avevo, sì, chiarito di volergli bene, d’essermi affezionato a lui.
Ora il tipo, avuto quello che voleva, lo ha piantato in asso, sedotto e abbandonato. E lui è venuto a piangere sulla mia spalla ed ha capito che ero stato io quello sincero nei suoi confronti.

Sì, sono un idealista. Io credo possa esistere un amore che prescinde dalla sessualità. Che non vuol dire che non c’è nessun’attrazione, ma semplicemente che non si agisce su di essa, soltanto perché non è affatto necessario farlo.

Sono contento di avere un amico come Matteo.



Questo è un post di admin scritto in data 9 febbraio 2012 alle ore 12:21 e appartiene alla categoria Esperienze. Puoi seguire i commenti a quest'articolo attraverso un feed apposito. Sei invitato a lasciare un commento. Non è consentito il ping.

Scrivi un commento

Protected by WP Anti Spam