Sonni e sogni

Ho la febbre. Di nuovo.

Mi sono appena svegliato da un sonno molto agitato. Evidentemente, alla condizione patologica del mio organismo, si assommano le tante preoccupazioni della mia vita in questo momento.

Ho molte cose per la testa e cerco di risolverle nel miglior modo possibile. Ma spesso è difficile, spesso sono abbandonato nella lotta, spesso non capisco perché le cose vadano in un certo modo.
Insomma, provo sempre a trovare una logica ed un bandolo, ma a volte sembra non esserci nessuno dei due.

Poco fa sognavo una persona scomparsa, a me molto cara, che mi diceva di fare attenzione, che avrei affrontato pericoli molto gravi, con esito infausto, completamente da solo.
Ho cercato di interpretare: forse ho capito, forse no. Ricordo che nel sonno ho chiesto spiegazioni ed ho ricevuto da ultimo la risposta: tu vieni da me.
Io ho ribattuto in conclusione: se fossi sicuro che sei lì, verrei, verrei subito.

Poi mi sono riscosso e ridestato: le immagini ancora vivide mi pulsavano dentro, ma mi sentivo stordito. Così come ora. E mi meraviglio di averne potuto scrivere, ma ho quasi dovuto farlo.



Questo è un post di admin scritto in data 3 marzo 2012 alle ore 09:20 e appartiene alla categoria Personale. Puoi seguire i commenti a quest'articolo attraverso un feed apposito. Sei invitato a lasciare un commento. Non è consentito il ping.

Scrivi un commento

Protected by WP Anti Spam