Una canzone notturna

Una canzone notturna e colma di poesia. Voglio sia presente tra queste pagine.
Me l’ha suggerita Youtube, che ha dedotto mi piaceva ascoltare la voce di Josh Groban.

Scorrendo il testo, particolarmente adoro l’immagine dell’uomo perso nel buio mentre fluttua nelle eppur luminose stelle, e – in ugual misura –  l’accostamento tra conchiglie e volti del nostro passato.

Come in altre circostanze, accludo un breve clip in cui canticchio anch’io. Non vuol dire che m’attribuisco qualche merito, solo che lo faccio di buon grado.

 



Questo è un post di admin scritto in data 16 giugno 2012 alle ore 00:54 e appartiene alla categoria Chiave di violino. Puoi seguire i commenti a quest'articolo attraverso un feed apposito. Sei invitato a lasciare un commento. Non è consentito il ping.

Scrivi un commento

Protected by WP Anti Spam